SPEDALI RIUNITI DI LIVORNO

I Libecciati hanno iniziato a gattonare proprio per i corridoi dell’ospedale cittadino, tra la pediatria e la medicina generale. Su quei mattoncini rossi la ciurma cammina ogni sabato da più di 15 anni.

L’equipaggio è cambiato, ma le tradizioni sono state tramandate e vi assicuriamo che l’entusiasmo è quello di sempre.

L’odore del disinfettante viene coperto dal profumo delle bolle di sapone, i rotoli di scottex diventano vasi perfetti per palloncini petalosi e nelle camerate ospedaliere si inizia a fare amicizia anche tra vicini di letto.

Questo è il nostro fantastico sabato pomeriggio, ricco di emozioni e risate, di silenzi e di magie. Ogni volta è come un appuntamento al buio, le mani sudano e nella pancia il vuoto… ed ogni volta torniamo a casa carichi di vita e con la voglia del prossimo servizio.


Parola di clown ;0)

Per me essere clown in ospedale vuol dire far uscire il meglio che c’è in me e questo mi fa stare bene, senza contare che quando vedi il tuo sorriso ricambiato capisci che stai facendo una cosa veramente importante e non vedi l’ora di tornare in servizio.

Clown Monettino

Vuol dire essere egoisti, opportunisti e avari: si fa del bene soprattutto a se stessi, si alleviano le sofferenze per sentirsi utili, gratificati e in pace con la coscienza e si spende il proprio tempo anziché i soldi.

Clown Skiappa